DISSECCAMENTO RAPIDO DELL’ULIVO…O DELL’ANIMO UMANO?

albero colpito da disseccamentoDISSECCAMENTO RAPIDO DELL’…ULIVO, O DELL’ANIMO UMANO?

Il problema del disseccamento dell’ulivo esiste gIà da qualche anno nel profondo sud della Puglia, a 150 km a sud di Ceglie,

ma solo dall’anno scorso se ne parla ufficialmente. Nel senso che un gruppo di ricercatori universitari, incaricati dalla regione, si è occupata della malattia.

L’albero colpito dal disseccamento r. ,in primavera , subisce un ingiallimento (secca) del sistema fogliario di branche intere prima , e si diffonde su tutto il resto poi.

E questo è un fatto!

L’hanno scorso, l’8 novembre 2013 più precisamente, avviene un incontro al comune di Ceglie M. in cui viene invitato a parlare della questione del Disseccamento, franco nigro (paesano) uno dei ricercatori dell’università di Bari che si è occupato dello studio.

Io c’ero.

Durante l’esposizione,e non starò qui a dilungarmi sulle cause e sulla trasmissione della malattia, mi rimasero in mente delle cose che tutt’ora  mi “suonano” strane.

-1° il prof.dott.ric. nigro disse che avevano trovato la causa della malattia,che era un battere ,tale Xylella Fastidiosa, per cui il comitato di scienziati chiamò il massimo esponente mondiale, studioso pure lui, il quale era un Brasiliano che lavorava in una università americana ma che non poteva rispondere perchè non c’era. Fin qui ci poteva stare.

Loro testardi hanno continuato a cercarlo e indovina un po’ dov’era?

Tra tutti i paesi della terra , poi li ho contati e sono tanti,dove cazzo può stare il massimo esponente (studioso sempre) mondiale di un battere ( anche di quelli ce ne saranno tanti!) ,cioè proprio della Xylella, prima che scoprissero la causa del Disseccamento , dov’era?

Era da mesi in italia! …. Bhà… ma vedi… quando dici la combinazione..

-2° sempre il dott.prof.ric. nigro, dopo aver parlato del problema (o la chiamiamo meglio della “reazione” ) propone la sua soluzione (io la conoscevo prima ancora di partire da casa,testimoni presenti) cioè quello che io chiamo “metodo antibiotico”, estirpare gli alberi (l’europa chiedeva tutti) infetti, spruzzare diserbante ed insetticida (tutti veleni impropriamente chiamati in neolingua “fitofarmaci” , cioè fanno bene,mica fanno male!)  e naturalmente mischiare il tutto con una bella aratura.

Anche questi sono dei fatti.

L’anno dopo ,nell’estate del 2014, il paesano dott.prof.ric nigro ritorna a Ceglie a parlare della Xylella,insieme ad un assessore e non mi ricordo chi, in un incontro pubblico,battente bandiera pieddina e vendoliana.

-3° nigro nell’occasione dice che l’europa ha stanziato milioni di euro al ministro che li ha girati alla regione che li ha girati ad una commissione che si occuperà della gestione del problema (“reazione”) della Xylella . Dopo essere intervenuto senza ripeto senza aver parlato della procedura da eseguire , un tale dal pubblico gli estirpa con una domanda questa benedetta procedura. Cioè dopo un anno di ricerche universitarie gli scienziati hanno comandato l’estirpazione della piante infette, spruzzare erbicida ,spruzzare insetticida e mischiare il tutto con arature abbondanti.

Considerando che, in puglia da anni si stanno conducendo studi ufficiosi di privati sulla questione del Disseccamento con tecniche non invasive e ambientalmente non devastanti come l’uso della Poltiglia Bordolese o miscugli all’Aglio e altro con dei risultati ampiamente dimostrati., una domanda mi sorge spontanea: “ perchè i politici e ricercatori ecc. non hanno mai , dico mai neanche sui media, preso in esame o considerato, fatto test paralleli , soluzioni  che non siano prodotte da Monsanto, Unilever ,Bayer,Syngenta eccetera?????”

-4° L’italia ed in particolare la Puglia negli ultimi 2 anni ha un settore economico che più di altri è in crescita. Quello della vendita di prodotti biologici.

-5° L’italia è uno dei maggiori esportatori mondiali di prodotti biologici.

-6° l’america è uno di quei paesi ,maggiori anche loro, produttori di alimenti biologici , a cui però non conviene esportare in europa a causa dei dazi.

-7°Stanno,guarda caso, ratificando in europa il TTIP ovvero , tra l’altro (tanto altro purtroppo) la caduta dei dazi e la completa deregolamentazione della vendita dei prodotti alimentari (OGM inclusi).

Se tanto mi da tanto……..fate voi i conti.

Advertisements
This entry was posted in MONDO, XYLELLA and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to DISSECCAMENTO RAPIDO DELL’ULIVO…O DELL’ANIMO UMANO?

  1. Pingback: XYLELLA: LA MAGISTRATURA INDAGA UNIVERSITA’, IAM, UFF.REG.FITOPATOLOGICO E IST.AGRARIO DI LOCOROTONDO | Saporidinicchia(news) …una scelta di vita

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s