IL GOVERNO RENZI CEDE ALLA FRANCIA IL MAR LIGURE

di Letizia Ricci,su http://sulatestagiannilannes.blogspot.de :

Belpaese? Confini liquidi, modificabili a piacimento dall’ineletto toscano. L’esecutivo tricolore eterodiretto dall’estero all’insaputa di tutti ha regalato alla Francia le acque territoriali al largo delle coste della Liguria e della Sardegna. L’accordo internazionale, siglato a Caen il 21 marzo 2015 tra il ministro degli esteri francese Fabius e quello italiano Gentiloni, prevede modifiche ai confini marittimi tra i due Paesi con la cessione, in particolare, di porzioni enormi di mare alla Francia, in particolare quelle aree notoriamente più pescose e battute dalle imbarcazioni italiane. Questo dono ai cugini d’Oltralpe, però, non è mai stato ratificato dal Parlamento nostrano.
Tale incredibile operazione, compiuta in spregio non solo del popolo italiano, ma anche delle istituzioni è, peraltro, balzata agli onori delle cronache solo dopo che alcuni pescherecci della regione Liguria, convinti di pescare in acque italiane, sono stati fermati dalle autorità transalpine. Situazioni analoghe a quanto accaduto ai pescherecci liguri si sono verificate nella Sardegna settentrionale: è successo, infatti, che alcune imbarcazioni provenienti da Alghero ed impegnate in unabattuta nelle zone dove erano solite recarsi siano anch’esse state fermate dalla guardia costiera francese, con l’accusa di aver violato le acque territoriali della Corsica. L’accordo è scattato recentemente in modo unilaterale dalla Francia, considerato che lo ha già fatto ratificare al proprio parlamento, mentre non altrettanto ha fatto l’ineletto Renzi che ha agito in modo silente e non lo ha mai sottoposto al Parlamento nostrano per la obbligatoria ratifica. Attualmente sono sconosciute le motivazioni che hanno portato alla definizione di un accordo così penalizzante e soprattutto senza alcun coinvolgimento delle autorità nazionali, locali e delle stesse categorie produttive interessate. Considerate le modalità con le quali i cittadini italiani stanno prendendo coscienza del fatto, non è escluso che anche altre siano le aree passate, in perfetto silenzio, di fatto ormai sotto la sovranità francese in palese violazione del diritto nazionale ed internazionale. Italia, dunque, sempre più subordinata ai potentati stranieri, non solo Londra, Washington e Tel Aviv, ma anche Parigi dettano legge in casa nostra.

Advertisements
This entry was posted in EUTALIA and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s