LA FINE DEL WEB, COSI’ COME LO CONOSCIAMO

E’ stato presentato al senato italiano un disegno di legge che recepisce il dictat europeo per la lotta alle “fake news”.

Il problema delle “fake news” è sorto  negli ultimi 6 mesi nel mondo ,dove a causa di elezioni/votazioni democratiche , la Brexit in Inghilterra , il Referendum Costituzionale in italia, le elezioni negli usa, hanno dato un risultato opposto a quello “voluto” dai globalizzatori (Neocon  in usa,  il mondo finanziario, multinazionali ) e promosso e propagandato dai media mainstream.

Il risultato delle tre votazioni/elezioni  è sicuramente stato determinato dai “liberi pensatori” del web, blogger, giornalisti indipendenti ,tutti evidentemente non “al soldo” dell’elite succitata, che hanno diffuso informazioni “vere” anche perchè mai state soggette a querele (le notizie false vengono comunque perseguite dalla legge!!! ) dai detrattori.

Adesso l’elite e suoi mercenari legiferano in europa (partendo dall’italia) in maniera da eliminare le fughe d’informazioni ,nascoste attentamente dai mediamainstream, e divulgate dai Blogger, attraverso la reclusione di non meno di 2 anni di carcere e 10.000 € di multa, per chi “esagera” nel dare notizie vere, così come chi è “tendenzioso”, e perfino chi nel dare notizie “desta pubblico allarme”, “reca nocumento agli interessi pubblici”  o “fuorvia settori dell’opinione pubblica”…. qualsiasi cosa queste parole vogliano dire.

Benvenuti nel Medioevo del 22° secolo.

Questi sono i firmatari della legge, teneteli ben in mente quando(e se) andremo a votare:

CofirmatariFai click per espandere questa voce
Francesco Maria Giro (FI-PdL XVII) , Riccardo Mazzoni (ALA-SCCLP) , Sergio Divina (LN-Aut)
Paolo Arrigoni (LN-Aut) (ritira firma in data 17 febbraio 2017)
Camilla Fabbri (PD) (ritira firma in data 16 febbraio 2017)
Fabiola Anitori (AP (Ncd-CpI)) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Lucio Barani (ALA-SCCLP) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Alessandra Bencini (Misto, Italia dei valori) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Rosaria Capacchione (PD) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Paolo Corsini (PD) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Serenella Fucksia (Misto) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Albert Laniece (Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Pietro Liuzzi (CoR) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Paolo Naccarato (GAL (GS, PpI, M, Id, E-E, MPL, RI)) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Franco Panizza (Aut (SVP, UV, PATT, UPT)-PSI-MAIE) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Laura Puppato (PD) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Antonio Razzi (FI-PdL XVII) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Gabriele Albertini (AP (Ncd-CpE)) (aggiunge firma in data 14 febbraio 2017)
Laura Bignami (Misto, Movimento X) (aggiunge firma in data 14 febbraio 2017)
Anna Cinzia Bonfrisco (CoR) (aggiunge firma in data 14 febbraio 2017)
Silvana Andreina Comaroli (LN-Aut) (aggiunge firma in data 14 febbraio 2017)
Giuseppe Compagnone (ALA-SCCLP) (aggiunge firma in data 15 febbraio 2017)
Nunziante Consiglio (LN-Aut) (aggiunge firma in data 14 febbraio 2017)
Mario Mauro (GAL (GS, PpI, M, Id, E-E, MPL, RI)) (aggiunge firma in data 14 febbraio 2017)
Antonio Milo (ALA-SCCLP) (aggiunge firma in data 15 febbraio 2017)
Antonio Scavone (ALA-SCCLP) (aggiunge firma in data 15 febbraio 2017)
Giancarlo Serafini (FI-PdL XVII) (aggiunge firma in data 14 febbraio 2017)
Francesco Maria Amoruso (ALA-SCCLP) (aggiunge firma in data 13 febbraio 2017)
Posted in ALIMENTAZIONE E SALUTE, EUTALIA, MONDO, XYLELLA | Tagged | Leave a comment

CASCHI BIANCHI E SOHR, FABBRICHE DI FAKE NEWS. ECCO PERCHE’..

I caschi bianchi , organizzazione civile  “ufficialmente”  volontaria nata per salvare i civili in Siria,  sono stati fondati nel 2013 da un ex-militare in pensione, james le mesurier. Essi percepiscono uno stipendio mensile base di ca 170$ mensili pagati da americani , inglesi, europei e le monarchie dei paesi del golfo, oltre a ricevere attrezzature , mezzi e armi ,grazie ad investimenti che ammontano sino a 100 milioni di €.

In cambio l’occidente vuole dai c.b.  documentari filmati a testimonianza delle loro (dei c.b.)  imprese di salvataggio dei civili in seguito ad ipotetiche operazioni militari dell’esercito regolare Russo-Siriano  .  Per questo questi volontari a pagamento anzicchè andare nelle zone di guerra per salvare i civili in realtà girano documentari in cui loro stessi prendono parte come attori in scenari creati ad oc spesso riciclando gli stessi attori come nel famoso caso della bambina Aya che appare in diverse scene di salvatoggio .

Nel loro sito internet affermano di essere neutrali. Difatti operano solo nelle zone assediate dai tagliagole jiadiste.

Durante il ritiro improvviso dei terroristi jiadisti da Aleppo sono scappati con loro anche i caschi bianchi… il perchè lo si è potuto vedere quando i militari Russo-Siriani sono entrati nelle ex caserme dei caschi bianchi. All’interno sono state trovate, infatti ,insieme ad attrezzature cinematografiche degna di hollywood anche armi leggere da guerriglia urbana e mortai ,oltrecchè ad attrezzature di salvataggio tutta rubata alle caserme locali dei pompieri ,così come dimostrato dalla documentazione trovata dopo il loro ritiro da Aleppo.

Su internet si possono trovare diversi filmati dove i caschi bianchi esultano insieme ai terroristi di Al Nusra per la conquista di territori.

Sono stati trovati ,inoltre, documenti in cui i gruppi terroristi riconoscono i caschi bianchi come “soldati della rivoluzione siriana”.

All’uomo divenuto nel 2013 capo dei caschi bianchi era stato tempo prima negato l’accesso negli usa perchè affiliato a gruppi terroristi arabi.

Perchè le guerre si combattono prima di tutto mediaticamente.

Per questo tutte le informazioni che oggi arrivano dalla Siria spacciate dai media occidentali arrivano dal SOHR (Syrian Observatory for Human Rights) . Il SOHR è anch’essa un organizzazione creata ad oc per sostenere mediaticamente l’invasione della Siria da parte di forze militari occidentali , dei mercenari jiadisti e dell’ISIS. Il SOHR ha sede a Coventy, Inghilterra ed è una persona, non una antica agenzia d’informazione. Essa usava e usa ancora i caschi bianchi per produrre filmati su commissione.

Ascoltate la dichiarazione fatta da una giornalista (vera) fatto in sede ONU in seguito ad una domanda di un pennivendolo.

Verificate poi ,con i vostri occhi, in questo documentario, quanto sopra detto

 

 

Posted in EUTALIA, MONDO | Tagged , , , , , | Leave a comment

BOICOTTIAMO GOOGLE, FACEBOOK E YOUTUBE. ALTRIMENTI SARA’ LA FINE DELLA LIBERA INFORMAZIONE

Dopo la sconfitta elettorale  della criminale di guerra hilary clinton (6 guerre sul suo curriculum realizzate in paesi sovrani ,causando centinaia di migliaia di morti tra i civili) è partita a livello globale la caccia alle streghe delle cosiddette “fake news”.

Per chi non sapesse quali siano le news per cui la clinton abbia perso le elezioni suggerisco di cambiare sorgenti informative.

Fatto è che anche in commissione europa è passata un risoluzione che stabilisce che le agenzie e testate informative Russe “sono come l’ISIS” !

Stabilisce inoltre una pioggia di denaro per le testate giornalistiche che si “allineano” a quanto gli viene detto dalla nato (Oriente StratCom Task Force) .

La lotta contro le fake news è stata sposata anche dai social network come facebook ,google ecc. Riguardo google la prima iniziativa ha colpito il portafoglio degli utenti che producono informazione libera escludendoli dagli Adsense ,un servizio che permetteva ai giornalisti e blogger di racimolare denaro sulla base di statistiche e di visite. Facebook ha pensato bene invece di cominciare a cancellare gli iscitti “sgraditi”.

Ci sono diverse alternative a google : duckduckgo.com  oppure www.ixquick.com/, che rispettano la privacy non registrando le ricerche .

Un alternativa a youtube è vimeo.com

 

Posted in EUTALIA, MONDO | Tagged , , | Leave a comment

LO STATO ITALIANO SI GENUFLETTE AL POTERE EBRAICO

Il 16 giugno 2016 è stata approvata la legge n.115 con cui lo stato italiota manda un chiaro segnale ai razzisti ebraici/sionisti ( ricordo che per gli ebrei “loro” sono la razza eletta dal loro dio e “noi” siamo i “goy” , i non-ebrei , destinati a servirli . Per non parlare di come viene trattata la “razza” Palestinese in Terra Santa)  di genuflessione al “loro” cospetto.

tu-devi-credere-allo-olocausto-ebraico-6-000-000-ebrei

L’articolo 3-bis aggiunto a questa legge condanna da 2  a 6 anni di reclusione (meglio rapinare un banca che negare l’olocausto!) chi “nega o mette in discussione la shoah”  o  olocausto.

La domanda mi sorge spontanea :  cosa succederà allo storico o al ricercatore che volesse  indagare più approfonditamente sui fatti ebraico-nazisti e s’imbattesse su elementi “discordanti” ?

Cosa succederà a ricercatori come David Cole , etichettato come negazionista per il fatto di aver verificato dal vivo , con video, la coerenza delle testimonianze scritte e verbali dei processi della Corte Penale  Internazionale ed aver evidenziato e riportato “discordanze” rispetto alle strutture in cui sono avvenuti i fatti?

Di fatto impedendo ai ricercatori storici quanto sopra descritto si va contro a quanto sancisce l’ Art. 21 della Costituzione Italiana sulla libertà di stampa, come si può essere liberi di scrivere e stampare informazioni  se una legge successiva lo vieta?

Posted in EUTALIA, MONDO | Tagged , , , , , | Leave a comment

MECCANISMO DI STABILITA’ EUROPEO (MES): UNO SCHEMA SEMPLICE PER CAPIRE PERCHE’ ANNIENTERA’ GLI STATI

Bisogna sapere innanzitutto che il  MES (Meccanismo di Stabilità Europeo) , dai nostri politici ribattezzato “Fondo Salva Stati” , in realtà :

1°- non è un fondo (una specie banca) Europeo, ma è un organismo finanziario “extraeuropeo“.

2°- Come potrete facilmente verificare leggendo i punti sotto accennati, non “salva gli Stati” , ma è stato progettato accuratamente per “Sostituirsi agli Stati“, ovvero ammazza stati. Per avere un idea basti guardare cosa è successo in Grecia: attualmente accanto ai ministri del governo greco esiste una burocrate posto dal MES che detta le disposizioni legislative da eseguire…

Non ho ancora cominciato e abbiamo già trovato 2 menzogne sul solo nome.

Sappiamo quindi che il MES è un fondo finanziario extra-europeo che gestisce per adesso 700 milioni di €, già presi (in cassa) o a disposizione dagli stati europei (prendibili in 7 giorni) , e che può prestare ai paesi o alle banche che ne fanno richiesta a certe condizioni:

-L’ITALIA HA GIA’ DATO 14,5MILIARDI DI €, MA SE RICHIESTO , LO STATO ITALIANO DEVE ESEGUIRE UN BONIFICO  VALIDO ENTRO 7 GIORNI, FINO A 125MILIARDI (ED OLTRE) DI € AL MES.

-GLI ORGANI ISTITUZIONALI CHE RICHIEDONO IL PRESTITO AL MES SONO IL MINISTRO DELLE FINANZE  E PRIMO MINISTRO SENZA PASSARE DAL PARLAMENTO

-SE UN PAESE DEBITORE COL MES NON RESTITUISCE UN RATA DEL PRESTITO VIENE SUBITO “COMMISSARIATO” (vedi la Grecia, burocrati del MES che DETTANO la politica in materia finanziaria, fiscale e strutturale direttamente ai ministri)

-IL MES E’ COMPOSTO DA NOMINATI DALLA COMMISIONE EUROPEA (CHE A SUA VOLTA E’ ANCH’ESSA NOMINATA ,NON ELETTA) PIU’  OSSERVATORI EXTRA-EUROPEI PROVENIENTI DA ORGANI COME BANCA MONDIALE, FMI, BANCHE D’INVESTIMENTO EXTRA-EUROPEE

-TUTTI I DOCUMENTI SONO “SECRETATI” E INACCESSIBILI A CHIUNQUE E PERSONALE MES E’ PROTETTO DA IMMUNITA

-IL CRITERIO PER IL CALCOLO DEGLI INTERESSI DA PAGARE PER IL PRESTITO CONTRATTO E’ STABILITO INSINDACABILMENTE DA ORGANI MES.

-SE UN PAESE HA ALTRI DEBITI DA PAGARE IL MES HA LA PRIORITA’ SU TUTTI, TRANNE CHE  SUI PRESTITI CONTRATTI COL FMI

-LA GERMANIA GODE DI PRIVILEGI UNICI IN EUROPA : 1) SOLO IL GOVERNO TEDESCO PUO’ AVERE ACCESSO AI DOCUMENTI MES ; 2) SOLO PER LA GERMANIA LA RATIFICA DEL PRESTITO CONTRATTO COL MES DEVE ESSERE APPROVATO DAL PARLAMENTO ; 3 ) SOLO LA GERMANIA PUO’ RICAPITOLARE IL PRESTITO CONTRATTO ANNUALMENTE

-A CAUSA DEL PUNTO PRECEDENTE, IL TRATTATO DEL MES E’ IN ITALIA INCOSTITUZIONALE! (ART.11 DELLA COSTITUZIONE) LE PARTI FIRMATARIE DEL CONTRATTO (MES) HANNO DIVERSO TRATTAMENTO

-IL MES PREVEDE UN RIENTRO DEI CAPITALI PRESTATI TRAMITE LA : 1)RIDUZIONE SPESA PUBBLICA (SANITA’ IN PRIMIS); 2) PRIVATIZZAZIONI (SVENDITA TOTALE DI PROPRIETA’ E SERVIZI ESSENZIALI DELLO STATO,  COME ENERGIA, ACQUA, TRASPORTI ; 3) DEMANIO ( COSTE, MONUMENTI, AREE NATURALI PROTETTE)

BANCHE

  • LE BANCHE (PRIVATE) POSSONO ATTINGERE DIRETTAMENTE AI PRESTITI DEL MES
  • L’8% DEL PRESTITO CEDUTO ALLA BANCA RICHIEDENTE DEVE ESSERE GARANTITO DAL BAIL-IN ( CIOE’ DAI SUOI RISPARMIATORI)
  • QUALORA LA BANCA NON POTESSE RIENTRARE IL PRESTITO ESSO E’ COMUNQUE GARANTITO DALLO STATO DI APPARTENEZA, TRAMITE LE AZIONI SUCCITATE

Le nazioni che hanno attinto al MES sono attualmente : Portogallo, Spagna, Cipro, Grecia, Irlanda.  Il risultato raggiunto dall’indebitamento di tutte queste nazioni è nagativo su tutti i paramentri finanziari “reali”. L’unico parametro che il MES sbandiera come risultato dei prestiti come positivo è lo SPREAD: questo è infatti un paramentro virtuale, puramente “arbitrario”, stabilito da accordi che intrcorrono tra le banche, modificabili senza influenza dal mondo economico reale di uno stato.

Una domanda sorge spontanea: ma perchè uno stato che non fosse interamente corrotto dovrebbe attingere ad un fondo “ammazza stati”?

Risposta: Perchè sarà il suo rapporto PIL/DEBITO STRUTTURALE del 3% ad imporlo ( FISCAL COMPACT) . Indipedentemente dalla economia reale dello stato preso di mira infatti questo rapporto è un numero anch’esso “virtuale”, stabilito sui parametri arbitrariamente creato nella sede della Commissione Europea funzione del DEBITO STRUTTURALE  (non reale).  Questo infatti indica ” il DEBITO che avrebbe dovuto fare lo stato” secondo i tecnici-politici  della Commisione Europea (Output Gap)  , se quello stato avesse adottato le “giuste” politiche fiscali, strutturali, fiananziarie.

Da un analisi di questi fatti possiamo incontestabilmente dire che lo scopo primario del MES ,insieme al Fiscal Compact è quello di trasferire la ricchezza REALE delle nazioni (terre, edifici, risorse naturali, risorse essenziali, servizi essenziali, risparmi dei cittadini, guadagni dei lavoratori ecc..) al mondo della finanza .

Bit virtuali in cambio di della nostra realtà.

Posted in EUTALIA | Tagged , , , , , | Leave a comment

MORTO (ASSASSINATO?) IL GIORNALISTA CHE HA DENUNCIATO LA CIA E BND

Udo Ulfkotte è il nome del giornalista morto a 56 anni per crisi cardiaca non si sa bene da cosa provocata.

Udo aveva pubblicato nel 2014 un libro in cui denunciava ,per  sua esperienza diretta, le tecniche usate da cia americana e bnd (braccio tedesco della cia in germania) tedesco per assicurarsi la fedeltà dei giornalisti europei agli interessi americani  : “GIORNALISTI COMPRATI” , 2014. 

E’ morto 24 ore dopo una corrispondenza telematica con una collega dove dichiarava che stava conducendo un’inchiesta sui reati commessi da Angela Merkel durante il suo mandato.

Guarate il video-intervista pubblicato da RT per rendervi conto della tensione causate dai rischi in cui andava in contro per le sue ricerche.

«Prima di tutto» ha raccontato nel libro  «è necessario rendere autorevole il giornalista a libro paga, facendo riportare i suoi articoli, dandogli copertura internazionale e premiando i suoi libri. Molti premi letterari non sono che premi alla fedeltà  propagandistica  [..] In occasione della  crisi libica del 2011, ha raccontato di come fu  imbeccato dai servizi germanici perché annunciasse sul suo giornale, come fosse un fatto assodato, che Gheddafi  era in possesso di armi chimiche ed era pronto ad usarle contro   il suo popolo inerme. […] Se invece si trasgredisce la linea filoatlantica le conseguenze sono altrettanto note, ovvero la perdita del lavoro, il triste isolamento professionale, fino alle minacce dirette e alle persecuzioni (lui stesso sostiene di aver subito sei perquisizioni nella sua abitazione con l’accusa di aver rivelato segreti di stato)”. (Marcello D’Addabbo – ladagadinchiostro.com).

In quest’altro video del 2016 Udo denuncia,  sempre ad RT, la censura eseguita da facebook sul suo profilo dopo che aveva criticato l’operato della merkel sulla questione dei migranti.

…vedremo se gli faranno l’autopsia per verificare se si tratta di un “naturale” attacco cardiaco.

 

Posted in EUTALIA, MONDO | Tagged , , , , | Leave a comment

INDIA:OPERAZIONE DI “PULIZIA SOCIALE” IN CORSO TRAMITE L’ELIMINAZIONE DEL CONTANTE

Da novembre è in corso in India il primo esperimento al mondo di eliminazione del contante di piccolo taglio ,le monete da 500 e 1000 rupie, equivalente dei nostri spiccioli da 1, 2 ,5 e 10 euro.
Non si tratta di poca roba, la moneta abolita rappresentava l’ 86% del circolante , ma quel che è peggio è che circolava giusto nelle tasche della classe sociale più bassa e numerosa dell’india, i poveri!
Si parla di un numero di circa 800milioni di persone che sopravvivendo grazie a “lavoretti” saltuari,che li costringe comunque all’assistenza sociale ,utilizzava appunto quelle monete a causa dei bassi guadagni.
Ora gli indiani che vivono nelle boscaglie, o i poveri delle periferie delle città saranno costretti ad utilizzare FINALMENTE le carte di credito (sic) e bancomat ! Solo il 55%  della popolazione ha in india un conto corrente.
Dietro alle svariate giustificazioni di questa insana decisione di modi (presidente indiano) come  lotta all’evasione fiscale, lotta al terrorismo e “chiù pilu pi tutti” , il settore economico che ne ha più “goduto” i benefici e quello bancario e finanziario.

Gli attori coinvolti nella sceneggiata della lotta all’ evasione fiscale indiana (n.b. essendo enti internazionali ,non indiani ,a loro che si paghino o meno le tasse non gliene frega assolutamente niente)  sono i soliti noti:

– UNCPD (United Nations Capital Development Fund) organizzazione ONU sostenuta da ingenti donazioni da Master Card Foundation e la Bill and Belinda Gates Foundation.

-Better Than Cash Alliance (BTCA), società americana (coinquilina a washington dell UNCPD, cioè hanno gli uffici nello stesso edificio dell’UNCPD), costituita da Mastercard, Visa, Dell Foundaton, Omidyar Network (eBay), Citi, ecc

-Gates Foundation (Microsoft) ,finanziatore e socio del BTCA,  da notare i ringraziamenti ufficiali a modi (presidente indiano) di bill gates per l’iniziativa su citata. La sua affermazione “di plastica sarà il denaro in futuro” è chiara.

-USAID (Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale), anch’essa socia del BTCA  (oltre che copertura della CIA per rovesciare economie concorrenti agli usa nel mondo)

I primi risultati di questa operazione non si sono fatti attendere, si stima a un decina di morti tra infarti e collassi solo per le file kilometriche svolte davanti ai bancomat e banche per cambiare le monete fuori corso, poi sempre a novembre ci sono stati diversi suicidi dovuti a fallimenti delle attività che non riuscivano a cambiare contante ormai uscito fuori corso.

coda-indiana-davanti-alla-banca

Vedremo nei prossimi mesi come reagiranno gli indiani di fronte a questo ennesimo sopruso della classe bancaria dominante.

Se volete approfondire i collegamenti esistenti tra gli enti contrari al contante su nominati leggete l’articolo di Maurizio Blondet.

http://www.maurizioblondet.it/india-la-manina-usa-dietro-la-guerra-al-contante/
http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=126926

 

Posted in MONDO | Tagged , , , | Leave a comment